Malinconia e tristezza a Natale: Christmas Blues

Home 9 Blog 9 Disturbi da ansia e stress 9 Malinconia e tristezza a Natale: Christmas Blues

Che cos’è il Christmas Blues

Il Christmas blues è una forma di “depressione” che colpisce le persone durante il periodo delle feste natalizie ed è direttamente collegato ad esse; viene spesso vissuto come una crisi esistenziale che crea ansia, stress e malessere psicofisico. Le cause sono varie e collegate all’atmosfera di festa tipica dei giorni che precedono il Natale.

Va distinta dal disturbo affettivo stagionale, descritto dal DSM5 come “Disturbo depressivo maggiore, ricorrente, con andamento stagionale” anche se ne condivide degli aspetti. Entrambi, infatti, presentano oscillazioni depressive del tono dell’umore associati ad ansia e irritabilità e, successivamente, apatia, mancanza di energie, e disturbi somatici. Ma a differenza del disturbo stagionale, il Christmas blues è direttamente collegato alle festività natalizie, le quali vengono viste come “portatori sani” di una serie di potenziali fattori stressanti (stressors): riunioni familiari, modificazione della routine (lavoro/scuola) che possono acuire sentimenti di sofferenza psicofisica.

Perchè sono triste a Natale?

I momenti di festosità e aria natalizia, come in una sceneggiatura di un film, rappresentano il momento legato alla “famiglia del mulino bianco”, perfetta, unita, senza problematiche apparenti, volte quindi ad una serenità profusa e ad un modello di famiglia poco rappresentabile. Ciò ci porta inevitabilmente a dei confronti tra l’ideale stereotipato dei film e delle pubblicità, quello idealizzato individualmente e quello reale; da questo confronto, se ne può uscire spesso sconfitti, con un senso di inadeguatezza e malinconia, emozioni che stonano con il ritmo dei “Jingle Bells” che risuonano un po’ ovunque, sentendosi poco sintonizzati con le emozioni che “di norma” si provano o si devono provare durante il Natale.

Sono ormai due anni che stiamo “convivendo” con una pandemia che ha modificato molti aspetti e abitudini della nostra vita. Anche le festività hanno risentito di questa lontananza forzata e di questo sentimento di paura e ansia del contagio, che hanno stravolto le nostre abitudini dello stare-in famiglia.

Anche se non saranno le solite feste, è importante non farsi agganciare dal Christmas blues e provare a vivere il bello dell’atmosfera natalizia, che può essere fonte e stimolo da cui trarre momenti di gioia.

Christmas Blues: come affrontare la “malinconia di Natale”

Può essere d’aiuto attivare qualche strategia di fronteggiamento, da utilizzare come consigli utili in caso di un “SoS Natale”:

  • È importante non farsi coinvolgere eccessivamente dalle convenzioni sociali, dallo stress e dalle decorazioni rosse e sbrilluccicose: organizzate in maniera serena, stabilendo un tempo e un budget preciso, e se non vi va di accordavi al coro dei canti natalizi, non importa; anticipando e riconoscendo le emozioni negative, si può lavorare per trovare soluzioni alla malinconia e ai sentimenti d’inadeguatezza.
  • Sentitevi liberi di provare certe emozioni e permettete al vostro corpo di esplorarle e rielaborarle in maniera utile e proficua.
  • In questo momento pandemico, in cui emozioni come tristezza, rabbia, frustrazione, nostalgia sono amplificate e maggiormente sentite, risultata fondamentale non fare bilanci e paragoni con gli anni precedenti; in questo modo avrete la sensazione di essere più presenti a voi stessi nell’hic et nunc.
  • Potrebbe essere utile reinventare un nuovo modo di festeggiare, coniando vecchie tradizioni e moderna quotidianità, rendendoci abili e resilienti a fronteggiare nuove realtà.
  • Modificare la considerazione del Natale e di tutte le festività in generale, non come un dovere, ma come un momento sereno, riscoprendo il vero significato della gratitudine.
  • È proprio nel periodo delle feste che riscopriamo quanto sia utile dedicarci alle persone che amiamo e a noi stessi, svolgendo attività piacevoli e “regalando” momenti. Il Natale può essere un’occasione per ritrovare emozioni come gioia e speranza, prendendo le distanze da sentimenti di inadeguatezza e malinconia, e ricordando che, come sosteneva Eraclito, “Panta Rei”.
  • In ogni caso, è importante rivolgersi ad un professionista ogniqualvolta lo si ritenga necessario. Un percorso psicoterapico, infatti, può rivelarsi fondamentale soprattutto quando la remissione della malinconia da “Christmas blues” non avviene in maniera spontanea e questo malessere assume le forme di un disturbo fortemente limitante. Stai cercando uno psicologo a Napoli oppure online? Visita la nostra pagina contatti.

 

Dr.ssa Eva Manco
Dr.ssa Eva Manco