Bonus psicologo 2023: come richiederlo, requisiti e tempistiche

bonus psicologo
L’emergenza sanitaria ha messo a dura prova la salute mentale di tanti e tante di noi e ha acceso i riflettori sull’importanza del benessere psicologico.

Per questi motivi nel 2022 è stato istituito il “Bonus Psicologo 2022″, un sostegno economico per aiutare a fronteggiare l’aumento delle condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica causate dall’emergenza pandemica e dalla conseguente crisi.

Quest’anno, riconoscendo la persistenza delle sfide psicologiche, il governo ha deciso di allocare nuovi fondi per garantire un ulteriore supporto alle persone che necessitano di assistenza psicologica, istituendo il “Bonus Psicologo 2023”.

Vediamo insieme cos’è, come funziona, le tempistiche e come richiederlo.

 

COS’È IL BONUS PSICOLOGO 2023

Il Bonus Psicologo è un provvedimento approvato per aiutare le persone a sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia fruibili sia in presenza che tramite sedute online, presso specialisti privati regolarmente iscritti nell’elenco degli psicoterapeuti nell’ambito dell’albo degli psicologi.

Il Ministro della Salute e il Ministro dell’economia e delle finanze hanno stanziato 5 milioni di euro per il 2023 e 8 milioni dal 2024 in poi, per sostenere e incentivare chi ha bisogno di supporto psicologico.

Questo significativo investimento finanziario non solo fornisce un sostegno tangibile alle persone in cerca di assistenza psicologica, ma può anche contribuire a ridurre il carico sul sistema sanitario generale, affrontando le cause sottostanti di condizioni come depressione, ansia e stress.

 

CHI PUÒ USUFRUIRNE?

Il Bonus Psicologo è rivolto alle persone di tutte le età che si trovano ad affrontare un periodo di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica e che siano nella condizione di beneficiare di un percorso psicoterapeutico.

Può usufruire del contributo chi ha un ISEE inferiore a 50.000 € l’anno, fino ad un massimo di 1500 € a persona. Per supportare le persone con ISEE più basso, sono state previste tre fasce di reddito:

Con ISEE inferiore a 15.000 € hai diritto a 1500 €;
Con ISEE tra 15.000 € a 30.000 € hai diritto a 1000 €;
Con ISEE tra 30.000 € e 50.000 € hai diritto a 500 €.

Il bonus può essere usato per coprire i costi della psicoterapia fino a un massimo di 50€ a seduta.

I professionisti che offriranno le sedute di psicoterapia saranno esclusivamente psicoterapeuti, garantendo così standard elevati di competenza e formazione specifica nel campo della psicoterapia.

Nella prima graduatoria del 2022, la totalità dei bonus è stata assegnata a individui rientranti nella fascia più bassa di ISEE, ovvero coloro con un reddito inferiore a 15.000€ . In questo contesto, hanno ottenuto il bonus poco più di 40.000 persone.

Se tale tendenza dovesse persistere anche quest’anno, come altamente probabile, si prevede che il bonus sarà concesso a circa 3.300 individui nel 2023 e a circa 5.300 a partire dal 2024.

Va notato che nel 2022, nonostante le richieste totali siano state oltre 395.604, il numero di beneficiari effettivi è stato notevolmente limitato.

Nel caso in cui le richieste per il 2023 dovessero mantenere la stessa proporzione, ciò significherebbe che meno di 1 persona su 100 (0,84%) riceverà il bonus nel 2023, aumentando leggermente al 1,34% a partire dal 2024.

 

LE TEMPISTICHE

Le tempistiche per il Bonus Psicologo seguono una sequenza regolamentata.

L’INPS, istituto previdenziale, è tenuto a comunicare la data di apertura delle domande con un preavviso minimo di 30 giorni.

Un esempio pratico di ciò è che se la comunicazione viene rilasciata oggi, il 24 novembre 2023, la presentazione delle domande avrà inizio il 24 dicembre, garantendo il rispetto del periodo di preavviso.

Il periodo dedicato alla presentazione delle domande deve estendersi per almeno 60 giorni, assicurando ampio margine di tempo ai richiedenti per sottoporre le proprie istanze.

Dopo la chiusura del periodo di presentazione, l’INPS assume l’importante responsabilità di elaborare la graduatoria. Questo passaggio è cruciale per garantire una distribuzione equa e trasparente dei fondi, assicurando che chi necessita maggiormente del supporto psicologico riceva l’opportuno beneficio.

Se il calendario segue la stessa tempistica del 2022, il primo codice del Bonus Psicologo sarà assegnato ai cittadini il 1 maggio 2024. E anche qualora le procedure avanzassero rapidamente, si potrà ricevere il codice non prima della fine di febbraio 2023.

Bonus Psicologo 2023: come richiederlo

Una volta che il periodo di presentazione delle domande è ufficialmente aperto, puoi richiedere il bonus attraverso la domanda online seguendo un percorso definito all’interno del sito www.inps.it

Il primo passo è accedere al sito dell’INPS e navigare verso la sezione dedicata alle prestazioni e ai servizi. All’interno di questa sezione, i richiedenti troveranno il percorso designato per l’accesso al Bonus Psicologo.

In particolare, il percorso indicato è “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche” > “Contributo sessioni psicoterapia”.

Per presentare la domanda sul sito dell’INPS, accedendo alla piattaforma attraverso:

la Carta d’Identità Elettronica (CIE);
il sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale (SPID);
Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

In alternativa, potrai richiedere il bonus anche attraverso il contact center dell’INPS, telefonando al numero 803164 (solo da rete fissa, gratis) o al numero 06164164 (da cellulare, a pagamento).

Ogni persona potrà presentare una sola richiesta. Tuttavia, non è ancora chiaro se chi ha già presentato e ha visto la sua richiesta accettata nell’edizione del 2022 potrà presentarla di nuovo

Concluso il periodo utile per la presentazione delle domande, INPS preparerà le graduatorie, una per regione: l’assegnazione dei bonus avverrà in base all’ordine di arrivo delle domande, dando comunque priorità a chi ha un ISEE più basso, fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

INPS comunicherà ai beneficiari l’accettazione della richiesta, insieme ad un codice univoco da trasmettere al proprio o alla propria psicoterapeuta.

Quanto tempo ho per usarlo?

Per utilizzare il codice assegnato e beneficiare del Bonus Psicologo hai a disposizione un periodo di 270 giorni dalla data di accoglimento della domanda.

Questo lasso temporale fornisce un’ampia finestra di opportunità per coloro che beneficiano del bonus, garantendo un accesso flessibile alle sedute di psicoterapia.

Al termine di questo periodo, se non utilizzato, il codice verrà automaticamente annullato e le risorse non utilizzate saranno riassegnate, nel rispetto dell’ordine della graduatoria, individuando nuovi beneficiari.

 

COME FUNZIONA

Come usare il bonus, in pratica? Una volta pubblicate le graduatorie, ti sarà comunicata da INPS il codice univoco del bonus e al suo valore: avrai 9 mesi di tempo per usarlo.

A questo punto, potrai andare sulla piattaforma dell’INPS e visualizzare la lista dei terapeuti e delle terapeute che hanno aderito al bonus, divisi per regione, provincia e comune: potrai scegliere e contattare il professionista più adatto alle tue esigenze.

Ora non ti resta che comunicare al o alla terapeuta il tuo codice fiscale, insieme al codice univoco corrispondente al bonus e decidere quando fare la prima seduta.

Potrai accedere alla piattaforma INPS per modificare o annullare una seduta.

Una volta effettuata la seduta, potrai godere di una procedura agevolata, poiché non sarai tenuto o tenuta a fare altro: sarà il o la professionista psicoterapeuta ad assumersi la responsabilità di registrare la seduta nella piattaforma dell’INPS, avviando così il processo per ricevere il pagamento relativo alla prestazione, che sarà coperto dal bonus psicologico, il quale ricordiamo copre come limite massimo fino a 50€ per seduta.

Successivamente, l’INPS ti informerà dettagliatamente sull’importo effettivamente utilizzato e sulla quota residua del bonus ancora a tua disposizione.

A CHI RIVOLGERSI?

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) fornirà all’INPS l’elenco dei professionisti, psicoterapeuti iscritti all’ordine degli psicologi, che garantiscano l’erogazione dei servizi nel rispetto delle regole definite nel decreto.

L’elenco dei professionisti aderenti all’iniziativa sarà consultabile:

sul sito INPS;
sul sito del CNOP;
sui siti degli ordini regionali e provinciali.

Hanno aderito al Bonus Psicologo 2023:

Dr. Mario Valente

Dr. Mario Valente

Mi impegno a combinare il mio lavoro con un genuino interesse per tutto ciò che mi circonda. Ho conseguito la mia formazione come Psicologo Clinico presso La Sapienza di Roma, per poi specializzarmi presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva Spc di Napoli. Durante il...

Dr.ssa Lia Zecca

Dr.ssa Lia Zecca

Psicologa e Psicoterapeuta cognitivo comportamentale. Esperta in psicodiagnostica. Lavoro come psicoterapeuta con adulti e adolescenti utilizzando il metodo della Terapia Metacognitiva Interpersonale. Mi occupo principalmente del trattamento di disturbi di...

Dr. Mariolina Abriola

Dr. Mariolina Abriola

Esperta in Neuropsicologia e nella clinica dei disturbi dell’apprendimento, autismo, disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività. Assistente alla supervisione ABA (Applied Behavioral Analysis) "Analisi applicata del Comportamento".  Ad oggi, mi occupo di adulti...

Dr. Mauro De Vito

Dr. Mauro De Vito

Mi laureo in Psicologia presso l’Università Vanvitelli di Caserta dove collaboro per diversi anni con il laboratorio di scienze cognitive. Da qui nascono altre collaborazioni con diverse Università italiane ed estere e il CNR di Roma. Conseguo un dottorato di ricerca...

Dr.ssa Francesca Elefante

Dr.ssa Francesca Elefante

Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Cognitivo -Comportamentale specializzata presso il Centro Per la ricerca in Psicoterapia di Roma, esperta nell’utilizzo del Biofeedback. Considero la terapia un percorso di riscoperta delle proprie risorse e di costruzione,...