Perché l’autrice dei romanzi di Harry Potter è stata definita transfobica?

Perché l’ autrice dei romanzi di Harry Potter è stata definita transfobica? La risposta si racchiude in un episodio di licenziamento. State tranquilli, alla nostra J.K Rowling manca ancora un po’ per la pensione. Tutto iniziò quando la ricercatrice Maya Forstater pubblicò un tweet dove affermò che il sesso biologico è immutabile e che i diritti delle donne sono fondati sul sesso. La Rowling sostenne questo pensiero, aggiungendo che il sesso biologico sia determinante nella costruzione dell’identità.

Quel tweet costò caro ad entrambe: alla ricercatrice un licenziamento immediato dal lavoro e alla scrittrice il dissenso da parte della comunità LGBTQIA+.

Al contrario, Daniel Radcliffe alias Harry Potter ed Emma Watson nel ruolo di Hermione Granger, hanno invece espresso solidarietà verso le persone transgender.

Questa particolare vicenda, denota l’importanza delle parole. Pertanto è necessario fare un po’ di chiarezza, come direbbe la signorina Granger “E’ Leviosa, non Leviosà”:

• LGBTQIA+: comunità di persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender (o transessuali), queer, intersessuali e asessuali.

• Sesso biologico: è assegnato alla nascita e si riferisce alle caratteristiche anatomiche, fisiologiche e genetiche associate al sesso maschile o femminile.

• Genere: fa riferimento ai ruoli, alle attività, ai comportamenti e agli attributi culturalmente costruiti che la società considera adeguati.

• Ruolo di genere: è il modo in cui la persona mette in atto atteggiamenti e comportamenti tipici del genere di appartenenza.

• Identità di genere: è il genere in cui una persona si identifica (maschio, femmina, agender).

Orientamento sessuale: è un modello duraturo di attrazioni sessuali, romantiche, emotive di una persona verso individui dello stesso sesso (omosessuale), di sesso opposto (eterosessuale) o di entrambi e sessi (bisessuale).

Ma ritorniamo alla vicenda, perché ci sarà una sorpresa. L’autrice ha ha deciso di mostrarsi vicina alla community LGBTQIA+ realizzando Hogwarts Legacy, il videogioco nel quale si può creare un avatar transgender!

Del resto, l’autrice ha svelato nel 2007 di aver sempre pensato, pur senza mai esplicitarlo, che Albus Silente fosse omosessuale e che in gioventù si fosse innamorato Grindelwald. Quindi la rivoluzione in casa Hogwards punta all’inclusività: grazie al videogioco Hogwarts Legacy, ambientato nel mondo di Harry Potter del XIX secolo, è possibile esplorare da noi babbani non solo il castello di Hogwarts, ma anche altre ambientazioni legate al mondo magico, come la Foresta Proibita e il Villaggio di Hogsmeade, con il proprio avatar personalizzabile. Il videogioco, sviluppato da Avalanche Software Warner Bros. Interactive Entertainment, è quindi un open world, action RPG, single player ed è attualmente il “videogioco più cercato su Google”.

Cosa si può scegliere del proprio avatar?

• Casa di appartenenza: grifondoro, serpeverde, tassorosso, corvonero

• Carattere: mago buono o mago cattivo

• Identità di genere: mago (wizard) o strega (witch)

• Ruolo di genere: corporatura, voce, capelli, vestiti, comportamento

Pertanto, si potrà realizzare un avatar con una voce maschile o femminile indipendentemente dall’identità di genere, oppure maghi transgender potranno accedere al dormitorio dei ragazzi.

Inoltre, la tipologia di videogioco (RPG) consente di immedesimarsi in un personaggio ed esplorare senza barriere ruoli talvolta inaccessibili nella vita reale. Del resto, lo stesso Albus Silente in Harry Potter e il Calice di Fuoco disse:

“Non importa come sei nato, importa come diventi”.

Psicoterapeuta per le sfide legate all’identità di genere e all’orientamento sessuale

In un mondo sempre più consapevole dell’importanza della diversità e dell’inclusività, è fondamentale sottolineare l’importanza del sostegno psicologico e della terapia per affrontare le sfide legate all’identità di genere e all’orientamento sessuale. Offriamo servizi come la consulenza individuale, la terapia di coppia, il sostegno familiare e gruppi di supporto, fornendo un ambiente sicuro e comprensivo per esplorare, comprendere e affrontare le diverse sfaccettature di queste tematiche. Il cammino verso l’accettazione e l’autenticità può essere arricchito attraverso il supporto di esperti che promuovono l’empatia e la consapevolezza. Trovare il giusto sostegno può fare la differenza nel percorso di ognuno, contribuendo a una vita più appagante e autentica.”

Contatta il Centro Flegreo

Ti risponderemo al più presto

Piera Marinelli
Piera Marinelli
23/10/2023
questo centro mi ha dato la possibilità di amarmi e ogni volta che entro in seduta mi sento a casa. Il mio cuore si sente al sicuro qui con loro e credo sia stata la scelta migliore che io abbia mai fatto!
Ketty Corrales
Ketty Corrales
08/02/2022
Sono stata seguita in questo studio per un problema personale e finalmente sto meglio. Lo suggerisco a tutti, la terapia ti aiuta a tirar fuori quello che con nessuno riesci a fare. Grazie davvero
Luca Pedata
Luca Pedata
30/11/2021
Sono un paziente della dottoressa Manco e posso dire di essere veramente soddisfatto della terapia intrapresa con lei. Sono in cura da circa 6-7 mesi e non potevo trovare di meglio. I progressi si vedono ed i benefici sono multipli. Davvero un lavoro eccellente!☺️
Domenica Falanga
Domenica Falanga
18/11/2021
Ho conosciuto la dottoressa Roberta Rosa Rosa attraverso uno schermo perché per problemi personali non sono riuscita ad arrivare al centro,ma non ho minimamente avvertito la differenza anzi sembrava quasi che la conoscessi già da tempo.molto gentile, aperta all'ascolto,professionale ma anche accogliente.ha rispettato i tempi che si era prefissata sin dall'inizio per una valutazione cognitiva a mio figlio di 11 anni ,che già dai primi incontri (questa volta di persona) ha dato I suoi frutti.Sono venuta a conoscenza di questo centro tramite internet con qualche perplessità nell'affidare un bambino nelle mani di una persona estranea, ed invece attraverso questa dottoressa, le mie ansie sono passate, rassicurandomi sul percorso da affrontare per mio figlio.grazie al centro e soprattutto alla dottoressa Roberta Rosa Rosa.
Marina Sepe
Marina Sepe
11/11/2021
Sono una paziente della Dr.ssa Roberta Rosa Rosa e non poteva capitarmi persona migliore! Sono circa 6/7 mesi che ho iniziato il mio percorso e rimpiango di non essermi affidata prima al vostro centro. Mi sta aiutando a capire tante cose e a fare veramente tantissimi progressi. Dopo ogni incontro mi sembra di uscire sempre migliorata, volta dopo volta, ed è per questo che le sono veramente grata ❤️
Lucia Recano
Lucia Recano
29/10/2021
Non potevo scegliere centro migliore per un approccio al mondo della psicologia infantile. La Dott. ssa R. Rosa con la sua dolcezza e la sua professionalità ha subito conquistato la fiducia di mia figlia rendendo piacevoli gli incontri di cui era inizialmente molto preoccupata. Grazie di cuore.
Valeria Vitiello
Valeria Vitiello
10/10/2021
Ho avuto modo di conoscere e osservare sul campo le dott.sse Rosa Rosa e Salvatore e posso garantire che sono entrambe due psicologhe eccezionali, dotate di empatia, umanità, e grande capacità di osservazione e di ascolto. Consiglio caldamente.
alberto tari
alberto tari
08/05/2021
Mi sono trovato da subito a mio agio lo consiglio vivamente.
Antonello Caruso
Antonello Caruso
03/05/2021
Mi sono trovato molto bene in questo centro. Mi hanno aiutato a venir fuori da una dipendenza che da anni mi logorava. Non smetterò mai di essere grato al dottor Valente per la sua enorme sensibilità e per il suo sapersi dedicare con professionalità e dedizione al suo lavoro. Grazie